IL DEMONE DEL GIOCO DAL 17 AL 21 NOVEMBRE 2014 Milano

THE GAMBLERSpazio Oberdan – Provincia di Milano
Viale Vittorio Veneto 2, Milano

Dal 17 al 21 novembre 2014 presso Spazio Oberdan Milano, Fondazione Cineteca Italiana presenta THE GAMBLER. IL DEMONE DEL GIOCO, una rassegna in 5 film carichi di suspense e tensione sul tema del gioco d’azzardo.

Nel giugno di quest’anno, grazie a una nuova casa di distribuzione indipendente, Imagica Original, è uscito sui nostri schermi The Gambler, opera prima di Ignas Jonynas accolta con grande favore dalla critica. Condividendo questo giudizio e data la breve permanenza in sala del film, sarà riproposto a Spazio Oberdan per dar modo a quanti lo avessero perduto di vederlo su grande schermo. Ben diretto e ben interpretato, The Gambler ha la capacità di raccontare il demone del gioco in modo mai banale e di allargare il discorso su questa dipendenza a una riflessione più ampia sulla perdita dei valori nei paesi dell’Est post Unione Sovietica come del resto altrove. Un racconto quindi metaforico, quasi un Dostoevsky riportato ai nostri tempi, in cui il gioco diventa dimensione sociale volta a trascendere se stessi, la propria realtà fatta di ferite, delusioni, sconfitte.
Oltre a The Gambler, sono in programma altri quattro titoli sul tema del gioco d’azzardo: il classico di Mario Camerini Rotaie (presentato in edizione muta e in copia restaurata); Bob le flambeur, uno dei capolavori del grande regista francese Jean-Pierre Melville; La casa dei giochi di David Mamet, un thriller psicologico con una costruzione impeccabile che comincia come una commedia, per trasformarsi poi in un noir e recuperando infine toni ironici, e Il grande peccatore di Robert Siodmak, film carico di suspense che mette in scena un circolo vizioso che ruota intorno al gioco d’azzardo, da cui è sempre più complicato uscire.

SCHEDE DEI FILM E CALENDARIO

Lunedì 17 novembre
h 21 The Gambler
R.: Ignas Jonynas. Sc.: Kristupas Sabolius, I. Jonynas. Int.: Vytautas Kaniusonis, Oona Mekas, Romuald Lavrynovic, Lukas Kersys. Lituania/Lettonia, 2014, col., 109’, v.o. sott. it.
Vincentas ha una doppia vita: è il più bravo e brillante tra i dottori del pronto soccorso, ma allo stesso tempo è un inguaribile giocatore d’azzardo. Per cercare di far fronte ai propri debiti, l’uomo si inventa un gioco clandestino legato alla sua professione che ben presto dilaga anche tra i non addetti ai lavori. Riuscirà a conciliare il successo per le scommesse con la storia d’amore iniziata con Ieva, una collega che non vede di buon occhio questo gioco sporco?

Mercoledì 19 novembre
h 17 La casa dei giochi
R. e sc.: David Mamet. Int.: Joe Mantegna, Lindsay Crouse, Mike Nussbaum, Lilia Skala, Jack Wallace USA, 1987, col., 99’.
Margaret Ford, psicanalista di successo, è una donna repressa e insoddisfatta che per aiutare un giovane paziente, minacciato di morte per un grosso debito, inizia a frequentare una bisca. Qui conosce l’affascinante Mike, un truffatore che la introduce a tutti i segreti del gioco d’azzardo e col quale inizia una relazione. Solo che Mike delle persone è abituato a servirsi e quando Margaret scoprirà che anche con lei è andata così non la prenderà bene.

h 19 Bob le flambeur
R. e sc.: Jean-Pierre Melville. Int.: Roger Duchesne, Isabelle Corey, Daniel Cauchy, Guy Decomble, André Garret. Francia, 1955, 100’, v.o. sott. it.
Robert Montagné, giocatore incallito e frequentatore assiduo di ritrovi malfamati, è soprannominato “Bob il giocatore” proprio per la sua grande passione per il gioco d’azzardo. Rimasto al verde, progetta con alcuni complici una rapina al casinò di Deauville. Ma il giorno del colpo Bob, seduto a un tavolo del casinò, si lascia prendere dal demone del gioco e si dimentica della rapina. Anche perché per una volta sta vincendo una fortuna…

h 21.15 The Gambler
R.: Ignas Jonynas. Sc.: Kristupas Sabolius, I. Jonynas. Int.: Vytautas Kaniusonis, Oona Mekas, Romuald Lavrynovic, Lukas Kersys. Lituania/Lettonia, 2014, col., 109’, v.o. sott. it.
Replica

Venerdì 21 novembre
h 17 Il grande peccatore
R.: Robert Siodmak. Sc.: Christopher Isherwood. Int.: Gregory Peck, Ava Gardner, Melvyn Douglas, Ethel Barrymore, Agnes Moorehead. USA, 1949, b/n, 110’, v.o. sott. it.
Un giovane scrittore viaggia dalla Germania verso Parigi e sul treno incontra una giovane donna la cui bellezza lo affascina. Quando la sconosciuta scende, il giovane interrompe il suo viaggio e la segue. Ritrova la bella viaggiatrice al casinò dove scopre che lei è un’appassionata giocatrice, figlia di un vecchio generale a sua volta giocatore impenitente. Tra i due giovani ben presto scoppia la passione ma la ragazza sta per sposare il proprietario del casinò e non può evitarlo perché suo padre ha falsificato due cambiali per un grosso importo che sono ora nelle mani del suo fidanzato. Per poter aiutare la donna amata, lo scrittore tenta la fortuna al tavolo da gioco dove vincerà una grossa somma, che poi perderà. Dopo vari tentativi si troverà, rovinato, sull’orlo del suicidio. Colpito da un attacco di cuore, sarà salvato dalla sua ragazza.

h 19.15 Rotaie (Copia restaurata)
R.: Mario Camerini. Sc.: M. Camerini, Corrado D’Errico. Musica: Carlo Casillo. Italia, 1929, b/n, 74’.
Due giovani disperati decidono di togliersi la vita. Affittano una stanzetta dove si apprestano a bere del veleno. Il passaggio del treno sotto le loro finestre fa cadere il bicchiere con la soluzione mortale. I due pensano che questo sia un segno del destino e decidono di non suicidarsi più. Alla vicina stazione ferroviaria trovano casualmente un portafogli pieno di banconote. Si recano dunque a San Remo dove in breve tempo dilapidano quasi tutto il denaro trovato. Con pochi spiccioli in tasca tornano a casa e capiscono che la felicità va cercata altrove: nella serenità di una vita famigliare. Lui trova lavoro in fabbrica e lei fa la casalinga.
Rotaie è il film di transizione di Camerini tra muto e sonoro (ma la versione sonorizzata del 1931 non è mai stata approvata dall’autore). La versione muta che qui presentiamo è arricchita da una colonna sonora composta per l’occasione dal musicista Carlo Casillo, fra temi melodici ed elettronica, richiami alla musica futurista ed effetti evocativi e pulsanti.

h 21.15 The Gambler
R.: Ignas Jonynas. Sc.: Kristupas Sabolius, I. Jonynas. Int.: Vytautas Kaniusonis, Oona Mekas, Romuald Lavrynovic, Lukas Kersys. Lituania/Lettonia, 2014, col., 109’, v.o. sott. it.
Replica

INFO:
info@cinetecamilano.it / www.cinetecamilano.it

MODALITÀ D’INGRESSO:
Biglietto d’ingresso: intero € 7,00
Biglietto d’ingresso ridotto per possessori di Cinetessera o studenti universitari: € 5,50
Proiezione pomeridiana feriale: intero € 5,50, ridotto € 3,50.
Cinetessera annuale: € 6,00, valida anche per le proiezioni al MIC – Museo Interattivo del Cinema – e all’ Area Metropolis 2.0 – Paderno Dugnano.

 

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: