Passing Divas Donne, musica e travestimenti 16-17/09 #Bologna

Venerdì 16 e sabato 17 settembre
Museo della musica
Palazzo Sanguinetti _ Strada Maggiore 34 _ Bologna

Un evento anteprima di Some Prefer Cake – Bologna Lesbian Film Festival in collaborazione con Comunicattive e Museo della musica di Bologna
con il patrocinio del Quartiere San Vitale

L’escamotage del travestimento ha rappresentato per molte donne, nel corso della storia, la possibilità di esercitare libertà di movimento e di affermazione nel mondo. A partire dalla Harlem Renaissance degli anni Venti, numerose musiciste – Ma Rainey, Bessie Smith, Gladys Bentley, Alberta Hunter, Ethel Waters, Ruby Lucas, Peggy Gilbert solo per citarne alcune – hanno usato gli abiti maschili per poter suonare e per vivere e cantare liberamente il proprio lesbismo.Queste artiste non hanno però avuto la stessa notorietà che ha reso icone e miti alcuni jazzisti, cui sono state peraltro paragonate. Se Tiny Davis veniva definita la Louis Armstrong degli anni Quaranta, perché non ha un’analoga notorietà?
Passing Divas presenta una carrellata di musiciste che hanno usato abiti maschili in modi e con esiti diversi, ma tutte unite dalla necessità di uscire dalle limitazioni imposte al loro sesso.

Programma
Venerdì 16 settembre 2011
Ore 19.00 – Cortile
Aperitivo musicale e inaugurazione evento

Ore 21.00 – Sala eventi
UNA live
Passing Divas presenta in anteprima assoluta il progetto solista di Marzia Stano, in arte UNA, front woman della band rock Jolaurlo. UNA scrive canzoni ‘New Beat’ con un linguaggio semplice e diretto, che nasce dalla tradizione cantautoriale italiana, e dal folk della sua terra d’origine la Puglia, contaminata e rinnovata da una veste stilistica che ricorda, per composizione musicale e vocalità , la scena Punk americana degli anni ’70. L’artista renderà omaggio alle “passing divas”che hanno aperto la strada alle donne in musica, divertendosi a giocare con i ruoli di genere.
Special guest per la serata, tre protagoniste della scena musicale indie e rock italiana, Angela Baraldi, Sarah Fornito (Diva Scalet) e Stefania Centonze (Ex Mumble Rumble).

UNA LIVE
MARZIA STANO aka UNA (chitarra acustica e voce)
LUCIO MORELLI ( piano e synth )
NICOLA NEGRINI (contrabbasso)
GIANNI MASCI (chitarra elettrica).
SPECIAL GUEST: ANGELA BARALDI, SARAH FORNITO, STEFANIA CENTONZE

Sabato 17 settembre 2011
Ore 19.00 – Cortile
Aperitivo musicale con video installazione

Ore 21.00 – Sala eventi
Proiezione dei film:

T’aint Nobody’s Bizness: Queer Blues Divas Of The 1920s
Regia Robert Philipson
Usa, 2011
Documentario, 29’
Anteprima nazionale

Attraverso interviste, immagini d’epoca e filmati di repertorio scopriamo le pioniere del blues, ribelli a tre diverse oppressioni. Nere, donne, lesbiche, attraverso un uso provocatorio del travestimento e liriche esplicite, hanno cantato il proprio modo di vivere.

International Sweethearts of Rhythm
Regia Greta Schiller e Andrea Weiss
Usa, 1986
Documentario, 30’

Le “International Sweethearts of Rhythm” furono una grande band jazzistica femminile degli ultimi anni Trenta. La band delle Regine dello swing era aperta a donne di tutte le età e razze e si esibiva anche nel sud degli Stati Uniti sfidandone le leggi razziste.

Tiny and Ruby: Hell Divin’ Women
Regia Greta Schiller e Andrea Weiss
Usa, 1986
Documentario, 40′

La storia di Tiny Davis, la leggendaria trombettista della band “Sweethearts”, e Ruby Lucas, sua amante per quarant’anni, percussionista del gruppo. Negli anni Quaranta Tiny Davis era considerata la Louis Armstrong al femminile.

Ingresso 8 euro fino ad esaurimento posti

info@someprefercakefestival.com
ufficiostampa@comunicattive.it
www.someprefercakefestival.com

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: