FESTIVAL DEL TEATRO MEDIEVALE E RINASCIMENTALE DI #ANAGNI 22-28/08/2011

XVIII EDIZIONE
dal 22 al 28 AGOSTO 2011

Apre il sipario sulla XVIII edizione dedicata a Mario Scaccia

Il comune di Anagni è pronto per tornare ad ospitare la XVIII edizione del Festival del Teatro Medievale e Rinascimentale che quest’anno sarà dedicato al grande attore recentemente scomparso Mario Scaccia, che proprio nell’edizione dell’anno scorso ha regalato una delle sue ultime apparizioni in scena cimentandosi con i testi sacri di Jacopone da Todi.
Anche quest’anno il programma, ben variegato e dalle interessanti presenze attoriali, si concentrerà in una settimana offrendo ogni giorno uno spettacolo di grande rilevanza dal 22 al 28 agosto alle ore 21.00 nella splendida e suggestiva cornice di Piazza Innocenzo III.

Il Festival, sotto la direzione artistica di Giacomo Zito, quest’anno ha privilegiato spettacoli caratterizzati da alcune urgenze comuni: in particolare quella di investigare criticamente sul senso che può avere oggi rappresentare opere secolari, rileggendo e interpretando l’eredità letteraria e storica alla luce di una ricerca delle identità e delle similitudini, ma anche delle diversità, tra ciò che è stato e ciò che è, “mettendo il passato davanti allo specchio del presente”.

Dalla contestualizzazione contemporanea della Commedia degli Errori di Shakespeare – con il grande Peppe Barra – alla moderna drammaturgia storiografica di Roberto D’Alessandro e Manuele Morgese; dalla documentata indagine di Velia Viti su Bonifacio VIII, al personale affresco medievale di Marguerite Yourcenar su Pia de’ Tolomei; dalla sorprendente analisi di Ugo Chiti del capolavoro machiavelliano, al viaggio di Alessio Boni nel mondo interiore del genio caravaggesco, e alle teatralissime novelle boccaccesche interpretate da Debora Caprioglio: un programma che sembra rispondere concretamente a tali propositi.

Primo spettacolo in cartellone lunedì 22 alle ore 21 in piazza Innocenzo III la Commedia degli errori da William Shakespeare con Peppe Barra per la regia di Leo Muscato, uno dei più gioiosi poemi d’amore che siano mai stati scritti per la scena con una grande interpretazione del celebre attore teatrale che aprirà in bellezza una nuova edizione che di certo neanche quest’anno tradirà le alte aspettative del pubblico sempre molto presente e costante.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: