ANCORA APERTO IL BANDO INTITOLATO A GIANANDREA MUTTI

SOSTEGNO AI MIGLIORI PROGETTI DEI CINEASTI MIGRANTI: Prorogato fino al 30 settembre il bando per il Premio che l’Associazione Amici di Giana e Officina Cinema Sud-Est in collaborazione con la Cineteca di Bologna hanno intitolato a Gianandrea Mutti: un premio che vuole sostenere i migliori progetti dei cineasti migranti in Italia e che assegnerà € 15.000 per la produzione di un film a un regista proveniente da un Paese del Sud del mondo e residente in Italia.
È questo il terzo bando del Premio ora intitolato a Gianandrea Mutti: nel 2008 il Premio venne assegnato a due produzioni, quella del lungometraggio Ti ricordi di Adil? di Mohamed Zineddaine e del cortometraggio Life in the City di Abdoulaye Gaye, mentre nel 2009 venne premiato Fred Kudjo Kuwornu per 18 Ius Soli.

Regolamento e bando 2010
Dal 2009 il Premio promosso da Officina Cinema Sud-Est è rinominato Premio Gianandrea Mutti, grazie al contributo della Associazione “Amici di Giana”.
Nel 2010, le Associazioni Amici di Giana e Officina Cinema Sud-Est, insieme alla Cineteca di Bologna, continuano la loro attività di promozione e supporto al cinema migrante, rinnovando il Premio Gianandrea Mutti.

Il Premio viene aggiudicato da una giuria qualificata di esperti. Il criterio di selezione si ispira ad una visione partecipata e dinamica alla cultura contemporanea e di sensibilità per il tema della diversità e della inclusione sociale.

Per potere accedere alle candidature il regista deve essere di nazionalità straniera e residente in Italia da almeno un anno.

Le candidature saranno valutate in base al curriculum professionale e ad un progetto in produzione / sviluppo. Il premio dell’ammontare di 15.000 euro sarà assegnato interamente ad un unico regista/progetto, tra le candidature pervenute.

Potranno essere considerati sia registi affermati con un progetto importante in corso di produzione (lungometraggi) sia aspiranti registi con progetti indipendenti a micro-budget (cortometraggi).

Il regista può presentare la propria candidatura personalmente o essere presentato da una casa di produzione locale o straniera. Il progetto del regista premiato dovrà essere completato entro Dicembre 2011.

Il premio potrà essere utilizzato dal regista per eventuali interventi nella scrittura della sceneggiatura o nella realizzazione della produzione o post-produzione del film.

Il Premio sarà conferito il prossimo mese ottobre, nell’ambito del festival Human Rights Nights. Officina Cinema Sud-Est organizzerà poi la proiezione del film vincitore, non appena questo sarà realizzato.

La candidatura dovrà contenere:
lettera di presentazione del regista
Curriculum Vitae del regista
sinossi e trattamento del progetto in produzione / sviluppo
budget progetto in produzione / sviluppo
materiali video della filmografia del regista

Potrà essere richiesto un ulteriore colloquio di approfondimento al regista che presenta la propria candidatura, per la valutazione del progetto.

Le candidature dovranno essere presentate sia in originale sia via e-mail, entro e non oltre il 30 settembre 2010 al seguente indirizzo:

Giulia Grassilli
Presidente
Officina Cinema Sud Est
c/o Cineteca di Bologna
Via Riva Reno 72
40122 Bologna
mail: giuliagrassilli@gmail.com
cell. +39 347 6691043

L’Associazione Officina Cinema Sud-Est
Dal 2004, Officina Cinema Sud-Est svolge la propria attività non profit allo scopo di sostenere, consolidare e promuovere la crescita di un cinema indipendente e di qualità, con particolare riguardo ai cineasti provenienti da Africa, Asia, Centro e Sud America, Europa dell’Est, attraverso interventi formativi, consultivi, organizzativi e promozionali a favore di progetti cinematografici originali e di alta qualità artistica. Grazie alla collaborazione con la Cineteca di Bologna, Officina Cinema Sud-Est ha promosso importanti restauri di film d’archivio: Come Back Africa di Lionel Rogosin (Sudafrica/1959); Harvest: 3000 Years di Haile Gerima (Etiopia/1974); Transes di Ahmed Al Mannouni (Marocco/1985) in collaborazione con World Cinema Foundation di Martin Scorsese.
L’Associazione Officina Cinema Sud-Est ha avviato nel 2008 un premio per la valorizzazione delle produzioni di cineasti stranieri residenti in Italia. Tale iniziativa prevede un riconoscimento ad un regista che vive in Italia e proviene da Africa, Asia, Centro e Sud America, per le sue capacità artistiche e per un progetto di cinema in sviluppo, per la cui realizzazione il premio potrebbe offrire ulteriori opportunità; esso rappresenta infatti la prima proposta del genere in Italia per la promozione del dialogo interculturale e dell’incontro tra le diverse ricchezze artistiche e cinematografiche che sono presenti nel nostro paese contribuendo alla realizzazione di produzioni cinematografiche che sono espressione di una visione della società percepita da uno sguardo altro verso di noi.
Nel 2009 il Premio promosso da Officina Cinema Sud Est viene denominato Premio Gianandrea Mutti, grazie al contributo della Associazione Amici di Giana, a cui partecipa anche la BIM Distribuzione, per ricordare l’impegno da lui sempre dedicato al cinema nel mondo.

Associazione Amici di Giana
Nel gennaio 2009 nasce l’Associazione Amici di Giana, cui partecipa anche BIM Distribuzione, per istituire e promuovere nel tempo il premio cinematografico intitolato all’amico Gianandrea Mutti, scomparso prematuramente nell’agosto 2008. Gianandrea Mutti è stato prezioso collaboratore della BIM Distribuzione. Per la sua capacità di analisi e creatività, e la sua straordinaria passione per il cinema, partecipava attivamente alla selezione dei progetti e alla realizzazione delle campagne di marketing per il lancio dei film. L’Associazione riunisce coloro che condividendo l’amicizia per Gianandrea intendono favorire progetti cinematografici di particolare valore artistico, culturale e meritevoli di supporto, intitolando l’impegno all’amico.

www.cinetecadibologna.it

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: