LAURAFILMFESTIVAL 6^edizione 15 / 19 luglio 2009

laurafilmfest09

Ospite d’eccezione di Levanto per la sesta edizione del Laurafilmfestival sarà quest’anno Colin Firth, protagonista del film “Genova” che sarà presentato in anteprima nazionale nel giardino di villa Agnelli domenica 19 luglio nella serata conclusiva del festival.
Altre tre importanti star italiane saranno ospiti del Laurafilmfestival: Kasia Smutniak, con il film “Tutta colpa di Giuda” di Davide Ferrario, che verrà presentato il 15 luglio nella sezione “rassegna italiana”; Alba Rohrwacher con il film di Gianluca Greco “Vado bene o no?”, che verrà presentato il 18 luglio nella sezione “sguardi sul cinema”, e infine, per il terzo anno consecutivo, un attore che possiamo ormai definire grande amico del “Laurafilmfestival”, Alessio Boni con il film “Complici del silenzio” di Stefano Incerti che verrà presentato il 18 luglio nella sezione “rassegna italiana”. Per il film di Gianluca Greco sarà inoltre presente un giovane attore, amico di Levanto, Alessandro Giuggioli.

Tra gli autori che accompagneranno il loro film e che incontreranno il pubblico nei tradizionali pomeriggi nel giardino di casa Morandini in piazzetta della Compera ricordiamo Davide Ferrario (Tutta colpa di Giuda) Marco Pontecorvo (Pa-Ra-Da) Dagmawi Yimer (Come un uomo sulla terra) Clelio Benvenuto e Paolo Santolini (Domani torno a casa) Donata Gallo (Memoria a perdere)  e per i film della sezione “sguardi sul cinema” Fabrizio Corallo, Enrico Maisto, Tonino Curagi e Anna Gorio, Fabio Micolano.

Fin dalla sua prima edizione il Laurafilmfestival di Levanto ha avuto come sottotitolo, e quindi come sintesi delle linee guida che, a livello di contenuti, ne hanno caratterizzato i programmi, due parole: “la memoria e gli affetti”. Giunto alla sua sesta edizione il festival di Levanto, pur proseguendo in continuità sulla linea delle precedenti edizioni, sposta l’attenzione dall’ ambito più strettamente privato e personale e quello più politico e sociale. Il tema dell’informazione e quello dell’integrazione sociale sono stati i criteri che hanno guidato le scelte delle due principali sezioni del festival: la “rassegna italiana” e la “sezione documentari”.
Il cinema come strumento di informazione sarà il tema di un incontro che, prendendo spunto dal documentario di Donata Gallo “Memoria a perdere” programmato nella sezione documentari, metterà a confronto i protagonisti dell’esperienza di “radio città futura” degli anni ’70, con quelli che, da qualche anno hanno dato vita al settimanale “Left” e da pochi mesi al quotidiano “Terra”. Parteciperanno al convegno Adriano Aprà, Luca Bonaccorsi, Matteo Fago, Donata Gallo, Gianni Iorio Giannoli, Simonetta Lombardo, Morando Morandini, Renzo Rossellini, Maurizio Zandri.

Accanto alla “rassegna italiana” e alla “sezione documentari”, la sezione “omaggio ad un maestro” sarà quest’anno dedicata a Dino Risi. Ai cortometraggi è dedicato il concorso che mette in palio per il vincitore “il nodo di Levanto” una scultura che rappresenta una gassa d’amante,  appositamente creata dallo scultore Renzo Bighetti. La giuria che assegnerà il premio e due menzioni speciali sarà presieduta da Morando Morandini e composta da Adriano Aprà, critico cinematografico e sceneggiatore, Donata Gallo, regista, Renzo Rossellini, produttore e regista, Filippo Tuena, scrittore. Una sezione di “cortometraggi fuori concorso”  e uno spazio denominato “sguardi sul cinema” in cui verranno proposti documenti e testimonianze sui mestieri del cinema, completano il ricco programma della sesta edizione del Laurafilmfestival che, nonostante le difficoltà che la riduzione delle risorse ha comportato, non rinuncia alla sua missione di diffusione della cultura cinematografica tenendo viva la memoria di Laura Tartaglia Morandini a cui il festival è dedicato.

Il Laurafilmfestival è diretto da Amedeo Fago e Morando Morandini,
è organizzato da Giuliana Antonini Andreozzi e Lia Francesca Morandini
con il sostegno del Ministero per i beni e le attività culturali direzione generale cinema, Comune di Levanto, Regione Liguria, Fondazione Carispe, Confartigianato de La Spezia.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: