FOOD, INC. IN PRIMA ITALIANA A SLOW FOOD ON FILM

food_inc

IL DOCUMENTARIO CHE DENUNCIA L’INDUSTRIA ALIMENTARE

L’anteprima italiana di Food, Inc. Presente il regista Robert Kenner
‘Gustorama’: anteprima italiana di Bottle Shock e degustazione ‘alla cieca’ di un vino italiano e uno californiano
‘Focus d’autore’: Luigi Di Gianni racconta il nostro Sud
‘Il mondo perduto’: Emigrazioni: l’attesa
Sabrina Giannini di “Report” ritira il premio Best Tv Series
Il Menù del Centenario del Bologna FC 1909
Laboratori del gusto: grandi pecorini e caprini italiani
Mercato della Terra
Cibo di strada

“Un horror movie per chi ha una coscienza sociale”: così «Variety» sull’ultimo lavoro di Robert Kenner, Food, Inc., un documentario che affonda il coltello nelle mostruosità dell’industria alimentare. Dall’immaginario rifilatoci dalla pubblicità – fatto di praterie immense e verdi, di bestie libere e felici, di cowboy e massaie che vivono come cent’anni fa – all’alienante catena di montaggio di polli e bovini.
Qual è la realtà? Sarà lo stesso Robert Kenner a svelarcelo a Slow Food on Film: sabato 9 maggio il regista sarà infatti l’ospite d’eccezione del festival dedicato a cinema e cibo, che ha riservato all’anteprima italiana di Food, Inc. la prima serata al Cinema Arlecchino (ore 20).
Al termine della proiezione – secondo la collaudata formula di ‘Un film nel piatto’ – ci si sposta al vicino MAMbo per la degustazione abbinata: e questa volta, con la certezza che non si tratta di uova liofilizzate o improbabili esperimenti transgenici – gusteremo una frittata con Parmigiano-Reggiano, accompagnata da verdure cotte e crude (cfr. scheda allegata).

E sempre negli Stati Uniti, ma questa volta per un esempio virtuoso, ci porta l’abbinamento proposto dalle proiezioni in ‘gustorama’ sempre nella giornata di sabato 9 maggio: alle ore 18 al Cinema Lumière – Sala Scorsese, l’anteprima italiana del film Bottle Shock (sarà presente il regista Randal Miller), che ripercorre la storia di una mitica degustazione parigina del 1976 quando a sorpresa trionfarono i vini californiani, sarà abbinata a una degustazione alla ‘cieca’ vera e propria, che rilancerà la sfida tra il pubblico in sala: vincerà il vino americano o quello italiano?

Se ‘Il mondo perduto’ svelerà il secondo capitolo della trilogia dedicata alle emigrazioni (alle ore 15 al Cinema Lumière – Sala Officinema/Mastroianni, Franco La Cecla introdurrà una serie di documentari girati tra gli anni Cinquanta e gli anni Settanta che testimoniano il lavoro di donne, anziani e bambini rimasti nelle terre d’origine in attesa del ritorno dei congiunti emigrati), il ‘Focus d’autore’ punterà l’attenzione sul nostro Sud, attraverso i lavori che Luigi Di Gianni realizzò tra il 1958 e il 1968 (ore 15.45, Cinema Lumière – Sala Scorsese, cfr. scheda allegata).

Già sabato 9 maggio verrà conferito il primo premio assegnato quest’anno dal Slow Food on Film: il concorso Best Tv Series è stato infatti vinto dalla trasmissione «Report» di Milena Gabanelli: ritira il premio Sabrina Giannini, in occasione della proiezione alle ore 18.15 al Cinema Lumière – Sala Officinema/Mastroianni della sua inchiesta Mare Nostrum.

La lunga giornata dedicata alla gastronomia partirà ance sabato 9 maggio con il Mercato della Terra (ore 9-17, via Azzo Gardino) e con il Cibo di Strada (ore 11-24, via Azzo Gardino), mentre alle ore 11.30, nella Biblioteca Renzo Renzi della Cineteca verrà presentato il Menù per il Centenario del Bologna FC 1909, alla presenza di Alessandro Menarini del Bologna FC, del direttore della Cineteca Gian Luca Farinelli e dell’autrice del Menù Alessandra Spisni (cfr. invito allegato).

SLOW FOOD ON FILM (Bologna, 6-10 maggio 2009) è un promosso da: Cineteca del Comune di Bologna; Comune di Bologna; Slow Food.
È sostenuto da: Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; Ministero per i Beni e le Attività Culturali – direzione Generale per il Cinema; Regione Emilia Romagna – Assessorati alla Cultura, Ambiente e Agricoltura; Provincia di Bologna -Assessorato all’Agricoltura.
Partner: Fondazione del Monte, Coop Adriatica.
Sponsor: Hera, Granarolo.
In collaborazione: con MAMbo.
Direttore artistico: Stefano Sardo
Coordinamento artistico: Luca Busso
Retrospettive: Luisa Grosso, Andrea Meneghelli, Mariann Lewinski per Silents

Informazioni e prenotazioni:
Segreteria Slow Food on Film
guestslowfoodonfilm@comune.bologna.it
Segreteria Cineteca di Bologna
Cinema Lumière
Cinema Arlecchino
www.cinetecadibologna.it
www.slowfoodonfilm.com

Ufficio Stampa Cineteca del Comune di Bologna:
Patrizia Minghetti
pressslowfoodonfilm@comune.bologna.it
cinetecaufficiostampa@comune.bologna.it
Andrea Ravagnan
cinetecaufficiostampa2@comune.bologna.it

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: