Sa Majesté Minor

Calabria film festival. In arrivo a Catanzaro l’ultimo film di Jean-Jacques Annaud. Dal 2 al 6 Dicembre, dieci film internazionali per il concorso “Cinema, Ambiente e Paesaggio”. Dai deserti del Kurdistan alle nevose tundre dell’Artico, i film candidati a partecipare al concorso Cinema, Ambiente e Paesaggio raccontano storie da tutto il mondo ed emozionano  il pubblico con le loro location suggestive. I generi trattati sono vari: amore e potere si alternano sugli schermi a soggetti più impegnativi, come la guerra tra Iran e Iraq degli anni ’80 e la tragedia dello Tsunami in Thailandia. Da segnalare l’ultimo film del regista francese Jean-Jacques Annaud, dal titolo “Sa Majesté Minor”. Per la sua undicesima opera, Annaud ha scelto una commedia ambientata nella Grecia di Omero, dove la storia di Minor si intreccia a quella di altri personaggi mitologici, nello scenario fantastico di un’isola immaginaria dell’Egeo. Tra i suoi protagonisti un inedito Vincent Cassel nella parte del dio Pan. Il ruolo di Minor, invece, è  interpretato da José Garcia, già nel cast del kolossal “Asterix alle Olimpiadi” accanto ad Alain Delon e Gérard Dépardieu. Rilevante anche la partecipazione del film “Far North” dell’affermato regista britannico Asif Kapadia , già presentato nel 2007 a Venezia e al Toronto Film Festival.

Il concorso internazionale Cinema, Ambiente e Paesaggio verrà presentato nell’ambito della seconda edizione del Calabria Film Festival, promosso dalla fondazione Calabria Film Commission.  I migliori 10 film veranno proiettati a Catanzaro dal 2 al 6 Dicembre ed esaminati da una giuria di esperti, tra cui autori, produttori, attori e critici cinematografici. Tre i premi che verranno assegnati: Miglior Film, Migliore Regia e Miglior Location.

Vi segnaliamo che all’interno del Calabria Film Festival sono in scadenza i bandi dei seguenti concorsi:

Un racconto da vedere (soggetti per il cinema e la televisione) accoglie testi narrativi che, oltre ad avere un alto valore letterario, siano trasferibili in linguaggio cinematografico o televisivo. Un’occasione unica di visibilità per ogni aspirante scrittore o giovane autore che custodisca un racconto nel cassetto. Una possibilità di mettersi in gioco per chi, come i professionisti, della passione per la scrittura ha fatto un mestiere. I racconti, senza limiti di genere, devono narrare storie strettamente legate alla realtà del nostro tempo ambientate nel Sud d’Italia. La giuria sarà composta da importanti personalità del mondo cinematografico, letterario, televisivo e giornalistico ed esaminerà le 30 migliori opere. € 3.000,00, il premio per il primo classificato, € 1.000,00 ciascuno al secondo e terzo classificato. Le opere partecipano in forma rigorosamente anonima. Il requisito dell’anonimato costituisce una garanzia per il concorrente, il cui elaborato viene esaminato dalla Commissione di preselezione e dalla Giuria in condizioni di totale parità per tutti i partecipanti.

Aree protette della calabria, riservato ad opere audiovisive che abbiano come soggetto le aree protette della Calabria, è suddiviso in due sezioni dedicate rispettivamente a documentari e cortometraggi. La giuria sarà composta da cinque membri designati dal Consiglio di Amministrazione della fondazione Calabria Film Commission, uno dei quali in rappresentanza dell’Assessorato Regionale all’Ambiente. Verranno assegnati il Premio miglior corto, il Premio miglior documentario ed il Premio speciale della Giuria.

Per maggiori informazioni è possibile visitare i siti www.calabriafilmfestival.it ; www.calabriafilmcommission.eu ; www.cometafilm.com .

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

Cometa Film

Via dei Banchi Vecchi, 61-Roma

concorso@cometafilm.com

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: