Migranti fra pregiudizio e integrazione 28/02-11/04

iii.jpg
La rassegna migranti fra pregiudizio e integrazione affianca un’ampia panoramica di film e documenti cinematografici sull’immigrazionein Italia negli ultimi vent’anni al recupero, sempre attraverso il cinema, di quella dimensione storica più lontana in cui furono gli italiani a trovarsi nella condizione di migranti. Il tema della migrazione si pone all’interno della più vasta riflessione sui diritti umani, a cui è dedicato l’anno 2008.

La rassegna, che fa seguito a quella del 2007 su cinema e nuovi immigrati a Torino, si articola in varie sezioni:

  • l’emigrazione piemontese in America latina;
  • la grande immigrazione dal meridione italiano negli anni Cinquanta e Sessantaverso le regioni del Nord e l’Europa;
  • le ondate immigratorie più recenti da diversi paesi del mondo e per le ragioni più diverse (economiche, politiche, belliche, legate al disfacimento dei paesi d’origine);
  • la questione della ‘seconda generazione’, quella dei figli nati in Italia da immigrati.

Saranno inoltre proposte esemplificazioni della documentazione visiva prodotta in ambito universitario o scolastico nel quadro di progetti di ricerca o didattici sul tema delle migrazioni del passato e del presente.

Operatori del settore, esperti, persone che hanno vissuto o vivono l’esperienza della migrazione, oltre a autori e produttori, introdurranno i film e si confronteranno con il pubblico.

italia paese di emigranti

piemontesi in Argentina e Brasile

Giovedì 28 febbraio ore 20.30

Inaugurazione

Saluto dell’Assessore alla Cultura – Città di Torino, Fiorenzo Alfieri

Presentazione della rassegna a cura dell’Ancr

Introduce il regista Alberto Signetto

  • Nella pancia del piroscafo, di Alberto Signetto, 2006, 73′

1948: l’ultima grande ondata di emigrazione piemontese in Argentina. Il regista ripercorre in prima persona il lungo viaggio intrapreso dalla sua famiglia.

Nel corso della serata saranno proposti canti di emigranti, eseguiti da Donata Pinti, Alberto Cesa e Ángeles López Águado

di “Cantovivo”

Sabato 1 marzo ore 16

  • Il mare sul muro, di Ilario Blanchietti e Alberto Signetto, 2007, 52′

Storia di un murales e del suo creatore, che racconta l’arrivo dei nonni a Buenos Aires nel 1905.

  • Cinegiornali peronisti per l’immigrazione dall’Italia, 32′, b/n
  • Pionieri, di Andrea Miano, 1948, 7′, b/n

Domenica 2 marzo ore 16

  • Emigrantes, di Aldo Fabrizi, 1948, 95′, b/n

Un muratore romano emigra in Argentina con la famiglia. Insieme dovranno affrontare tutti i cambiamenti e le difficoltà che il nuovo paese presenta.

Giovedì 6 marzo ore 18.30

  • La Pampa Gringa, di Gianfranco Bianco, 2001, 64′

Cento anni di emigrazione piemontese in Argentina.

ore 20.30

Gli emigrati piemontesi in Argentina e in Brasile

Introducono Adriano Merlo (Associazione Piemontesi nel Mondo),

Alessandra Maritano e Ezio Giai (Museo dell’Emigrazione)

Interviene Stefano Rogliatti, coautore del film

  • Me Paìs tropical, di Gianfranco Bianco, 2005, 82′

Ricognizione sulla presenza degli emigrati piemontesi in Brasile.

donne migranti

Sabato 8 marzo ore 16

  • Sono partita all’alba. Voci e volti dell’immigrazione femminile, di Giovanna Bartolucci,

2002, 47′ (Radiotelevisione della Repubblica di San Marino)

Interviste a donne sammarinesi emigrate all’estero: il loro sacrificio ha contribuito alla crescita del benessere economico e allo sviluppo culturale del territorio di San Marino.

  • Sidelki/Badanti, di Katia Bernardi, 2007, 55′

Le diverse testimonianze di alcune donne dell’Est europeo mettono in evidenza il loro coraggio e i sacrifici che devono affrontare per poter trovare lavoro in Italia.

  • L’America me l’immaginavo. Storie di emigrazione dall’isola siciliana di Marettimo,

di Alina Marazzi, 1991, 22′

Gli uomini di Marettimo emigrano in Alaska per la pesca dei salmoni, ma le donne restano sull’isola con il resto della famiglia, in attesa del loro ritorno.

Domenica 9 marzo ore 16

  • Sono partita all’alba. Voci e volti dell’immigrazione femminile, replica
  • Sidelki/Badanti, replica

  • Visibilinvisibili, progetto Equal “Visibili-Invisibili” (Euroqualità), 2007, 13′

La denominazione del progetto fa riferimento alle attuali condizioni dei migranti nei Paesi dell’Europa: visibili quando creano problemi; invisibili quando chiedono di essere considerati come cittadini del posto dove risiedono.

8 9 marzo

italia paese di emigranti

Italiani in Europa e in Italia

Giovedì 13 marzo ore 16

  • Emigrazione ’68: Italia oltre confine, di Luigi Perelli, 1968, 32′, b/n

Le condizioni di vita e di lavoro degli emigrati italiani all’estero, dalla Svizzera alle miniere in Belgio.

  • Bambini e noi. Dal sud al nord, di Luigi Comencini, in onda il 25/03/1978, 59′ (Teche Rai)

Comencini conduce un’inchiesta sull’immigrazione e intervista i bambini arrivati con le famiglie a Torino dal sud Italia nel corso degli anni Settanta.

  • L’altra faccia del miracolo, di Sergio Spina, 1963, 25′, b/n

Lo stato di arretratezza in cui versa il Meridione e la mancanza di lavoro, obbligano la popolazione ad un esodo massiccio verso i Paesi settentrionali.

  • Vedove bianche, di Riccardo Napolitano, 1968, 18′, b/n

Operai italiani emigrati all’estero raccontano la loro esperienza, ricordando chi, invece, è rimasto al paese d’origine.

ore 20

Terroni” a Torino

Intervengono Diego Novelli e Vincenzo Simone con associazioni di immigrati meridionali a Torino

  • Radiografia della miseria, di Pietro Nelli, 1967, 16′, b/n

In un piccolo centro rurale siciliano la povertà diventa miseria e conduce all’abbandono del paesino.

  • Vorrei che volo, di Ettore Scola, 1980, 60′

Le condizioni di vita degli operai immigrati negli anni Ottanta a Torino, città in trasformazione.

italia paese di emigranti

Italiani in Europa e in Italia

Venerdì 14 marzo

ore 15

  • Siamo italiani, di Alexander Seiler, 1964, 78′

Come un gruppo di italiani emigrati in Svizzera ha subìto e affrontato la discriminazione.

ore 16.30

  • Vento di settembre, di Alexander Seiler, 2002, 105′

Quasi quarant’anni dopo Siamo italiani, i cambiamenti avvenuti nel corso degli anni all’interno degli stessi nuclei familiari.

Sabato 15 marzo ore 16

  • Siamo italiani, replica

Domenica 16 marzo ore 16

  • Vento di settembre, replica

migranti oggi

La nuova immigrazione in Italia dagli anni ’90

Giovedì 20 marzo ore 16

  • Io sono invisibile, di Tonino Curagi e Anna Gorio, 2000, 58′

Scorci delle vite di alcuni immigrati stranieri in Italia: chi sopravvive tra grandi difficoltà quotidiane e chi, come Mustapha, ha trovato la sua strada.

  • La borsa di Helene, di Costanza Quatriglio, 2001, 23′

Palermo. Helene gestisce un bar dove convivono palermitani e africani.

ore 20

Note sui flussi migratori in Italia dagli anni novanta a oggi

Intervengono l’Assessore al Welfare e Lavoro – Regione Piemonte, Teresa Angela Migliasso, Francesco Ciafaloni, Giuliano Girelli (Documè), Gabriella Bordin con Flor Vidaurre e Vesna Scepanovic (Associazione Alma Mater), con associazioni di immigrati

  • Questa è la mia terra, di Francesco Amato, Daniel Baldotto, Alessia Porto, 2003, 60′

Diversi immigrati a Bologna raccontano le loro storie.

Venerdì 21 marzo ore 16

  • Non solo nero – del 6/5/1989, 21′ 24″ (Teche Rai)

La puntata affronta il problema dell’integrazione degli extracomunitari nella società italiana.

  • Non solo nero – del 17/2/1991, 15′ 41″ (Teche Rai)

La puntata è incentrata sulla differenza tra fondamentalismo e integralismo e sui risentimenti del mondo arabo dopo la guerra del Golfo.

  • Tg2 Dossier – L’Africa sotto casa, in onda il 4/8/1994, 44′ 18″ (Teche Rai)

I problemi generati dalla convivenza tra etnie diverse di coloro che vivono tra baracche e roulotte semidistrutte, nel “ghetto” di Villa Literno, a Caserta.

  • Tgr Fratelli d’Italie, in onda il 26/2/1997, 28′ (Teche Rai)

Dai centri di accoglienza di Vicenza e di Castel Volturno alcuni immigrati raccontano la storia della loro vita.

Sabato 22 marzo ore 15

  • Io sono invisibile, replica
  • La borsa di Helene, replica
  • Questa è la mia terra, replica

migranti oggi

La seconda generazione

Giovedì 27 marzo ore 20

La questione della “seconda generazione”, i figli di immigrati nati o cresciuti nel paese

Intervengono Ilda Curti – Assessore alle Politiche per l’integrazione – Città di Torino, Giovanni Amedura (Senza frontiere), Sergio Durando (associazione Asai), Sandro Mezzadra (Università di Bologna), Domenico Letterio con la redazione della rivista torinese “Slum”

  • Genti in viaggio, performance teatrale

Incontro di riflessione e animazione interculturale, a cura di Cicsene – settore Pianeta Possibile

  • Sei del mondo, di Camilla Ruggieri, 2006, 30′ (Provincia di Roma/Il labirinto)

La vita di alcuni studenti provenienti da varie parti del mondo alla conquista di una nuova identità.

migranti oggi

Andata e… ritorni. Viaggi reali e viaggi immaginari…

Venerdì 28 marzo

ore 15.30

  • Tra Genova e Fez. Una famiglia in viaggio, di Vincenzo Mancuso, 2002, 49′

Il ritorno di un anziano marocchino al suo paese e l’integrazione a Genova dei suoi quattro figli.

  • Filo di Luce, di Michele Fasano, 2004, 56′

Raman, una bambina indiana immigrata in Pianura Padana, cerca di ricostruire le sue origini attraverso una serie di domande.

ore 17.30

Intervengono gli autori Federico Ferrone e Michele Manzolini

  • Merica, di Federico Ferrone, Michele Manzolini, Francesco Ragazzi, Jaime Palomo Cousido,

2007, 65′

Milioni di italiani, all’inizio del Novecento, si stabilirono in Brasile in cerca di fortuna. Ora la direzione del viaggio è cambiata e l’Italia è diventata il paese della speranza.

Sabato 29 marzo ore 16

  • Tra Genova e Fez. Una famiglia in viaggio, replica
  • Filo di Luce, replica

Domenica 30 marzo ore 16

  • Merica, replica

migranti oggi

Italiano seconda lingua: immigrati e ctp a Torino

Giovedì 3 aprile ore 20

Immigrati a scuola

Intervengono Carla Bonino (Servizi educativi – Città di Torino), i registi Corrado Iannelli e Rocco De Paolis, Ennio Avanzi (docente ctp “Gabelli”) e insegnanti e studenti dei ctp torinesi

  • Conversazioni con Giorgina. Storie di esilio e di migrazioni, del ctp “Parini” di Torino, 2006, 25′

Giorgina Levi, emigrata in Bolivia a causa delle leggi razziali del 1938 e rientrata a Torino nel dopoguerra, incontra un gruppo di giovani profughe perseguitate nei loro paesi d’origine: si stabilisce fra tutte una profonda comprensione.

  • Parole in pentola, di Corrado Iannelli, Rocco De Paolis, 2002, 26′

Dieci donne di etnie diverse si cimentano ai fornelli, imparando l’italiano.

  • Io leggo un libro, Officina Parini – Iannelli, 2003, 13′

Un gruppo di immigrati a Torino condivide la passione per la lettura.

  • Lascia che ti racconti…di me, di Corrado Iannelli, Rocco De Paolis, 2001, 26′

Giovani immigrati parlano della loro vita, delle attività svolte all’associazione ASAI e di come potrebbe prospettarsi il loro futuro.

  • Guardarsi negli occhi, di Corrado Iannelli, Rocco De Paolis e Caterina Muscarà, 1990, 19′

Gli studenti alle prime armi con l’apprendimento dell’italiano si raccontano davanti alla telecamera: aspettative, speranze, volontà di integrazione.

omaggio a Daniele Segre

Venerdì 4 aprile ore 16

  • Andata e ritorno, di Daniele Segre, 1985, 60′

Il protagonista, Carlo, tra il 1° e il 4 novembre 1985 ritorna a visitare il suo paese: Pazzano in Calabria.

  • Diritto di cittadinanza, di Daniele Segre, 1996, 45′

Immigrati a Torino si raccontano mettendo in evidenza i temi del diritto di cittadinanza.

Sabato 5 aprile ore 16

  • Andata e ritorno, replica

Domenica 6 aprile ore 16

  • Diritto di cittadinanza, replica

migranti oggi

Torino, videocamere universitarie

Giovedì 10 aprile ore 18

  • Sono a Torino, una delle tante vie, di Marco Di Nunzio e Matteo Ravera Chion, 2007, 41′
  • La chiesa evangelica internazionale di Corso Francia, di Laura Gramaglia e Michele Graglia, 2006, 7’20”

ore 20

Intervengono Cecilia Pennacini (Università di Torino), Paolo Favaro, Paolo Manera (Film Commission) e gli studenti del Laboratorio video etnografico dell’Università di Torino

  • Posso dirlo? Siamo musulmani, di Erika Larcher e Francesca Stagni, 2006, 15′
  • Born Again In San Salvario, di Luca Giliberti, Melanie Kindl e Ilaria Berio, 2006, 18′
  • Meridional Sound, di Alice Cavaglià, 2006, 12′
  • Il Rito Ortodosso Rumeno, di Ilaria Buscaglia, 2006, 15′
  • A sud di Avigliana, di Irene Tommasi, 2006, 15′
  • Io abito qui, di Valeria Icardi, Laura Ferrero, Elisa Vitella, 2007, 9’28”
  • Non di solo riso. Aspettando il centro interculturale a Vercelli, di Marta Ruffino, 2007, 15’52”

migranti ieri e oggi

Le opere del concorso Filmare la storia

Venerdì 11 aprile ore 15

Da Filmare la storia 2005

  • Progetto Migranti – Testimonianze del Liceo Scientifico “Leonardo” di Giarre (CT),

classe IV B, 2001/2003, 10′

  • L’Italia in movimento del Liceo Scientifico “C. Cavour” di Roma,

classe V D, 2004/2005, 28′

Da Filmare la storia 2006

  • Torino terrona dell’Istituto comprensivo “David Maria Turoldo” di Torino,

classe II D, 2005/2006, 35′

Da Filmare la storia 2007

  • Cuori in valigia della Scuola media “E. Fermi” di Bussoleno (TO),

classe III C, 2006/2007, 13′

  • Italiani emigranti della Scuola media “St. Winckelmann” di Roma,

classe III, 2006/2007, 8′

  • Una scuola migrante della Scuola media “S. Pertini” di Banchette (TO)

e sezioni associate di Borgofranco, Lessolo, Montalto e Pavone, 2004/2005, 42′

  • Mediterraneo Migrante del Liceo Scientifico “Leonardo” di Giarre (CT),

classe IV C, V C e IV E, 2006, 16′

11 aprile

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: