Non sono io

di Gabriele Iacovone

Arriva nelle sale ‘Non sono io’ opera prima di Gabriele Iacovone che ci propone un nuovo sguardo sulla Polonia, un po’ inusule visto che è offerto da un regista italiano. Il film scorre cupo nelle strade di Lods dove il giovane Matteo cerca rifugio e scampo da una vita che affonda le sue radici nella Sicilia della malavita mafiosa. Ad offrirgli una possibilità è Mario, interpretato da Andrea Cambi, in Polonia per le stesse ragioni ma da oltre venti anni. Matteo, complice un incidente al cuoco del ristorante di Mario, trova li un posto di lovoro che gli permette di sperimentare una diversa possibilità di vivere. Nel ristorante trova anche Eva, diffidente ragazza polacca che diverrà presto sua affettuosa complice. Ma gli incubi continuano ad ossessionare Matteo perchè la Sicilia in verità si dimostrerà non troppo lontana.
Nel film, le vicende siciliane mi sono sembrate più ascrivibili ad un contesto di singolare deliquenza piuttosto che ad una realtà complessa come quella della mafia, dalla quale il regista voleva trarre I temi principali. Nelle sale dal 14 Febbraio.

(nella foto Antonio Barardinelli che recita nella parte di Matteo)

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: