CODICE: SWORDFISH

John Travolta è Gabriel Shear, un criminale che vuole impadronirsi di alcuni fondi governativi illegali del valore di nove miliardi di dollari per poter combattere la sua personale guerra ai terroristi che minacciano gli Stati Uniti. Hugh Jackman è Stanley Jobson, un hacker appena uscito dal carcere che pensa soltanto al modo di riavere sua figlia, data in affidamento alla ex moglie che si è risposata con un ricchissimo produttore di film porno. Halle Berry è Ginger, forse la compagna di Shear, forse un’agente della DIA che si è infiltrata. Nel calderone troviamo anche: una situazione presa in prestito da Quel pomeriggio di un giorno da cani (peraltro citato da Travolta in un bel monologo), con decine di ostaggi imbottiti di esplosivo; un pullman che vola per le vie di Los Angeles; inseguimenti e sparatorie assortite.

L’action secondo l’estetica del produttore Joel Silver: azione a perdifiato, cinismo nei dialoghi, frizzi e lazzi sempre abbastanza divertenti e sequenze che spostano sempre di qualche passo la soglia della credibilità. Così Swordfish vola via in un baleno, diverte, è realizzato con indubbia professionalità e con larghezza di mezzi, e si ricorda più per la scena iniziale con l’ostaggio che viene fatto esplodere (realizzata come in Matrix, con i personaggi fermi in uno stop frame e con la ripresa che gira loro intorno), che per quella molto strombazzata dell’autobus volante. Ne consegue che il vero autore del film è proprio l’abilissimo produttore e dietro la macchina da presa stavolta c’è, crediamo per puro caso, Dominic Sena (autore del discreto Kalifornia e dell’orrendo Fuori in 60 secondi, nonché, ovviamente, regista di spot e videoclip), ma avrebbe potuto trattarsi anche di Tony Scott o di Simon West o perfino di un Michael Bay sotto l’effetto di un sedativo.

Chi rimpiange i film d’azione di registi come Siegel e Peckinpah, uscendo dal cinema continuerà a rimpiangerli e forse ci perderà il sonno, chi invece si è fatto già una ragione dei tempi che sono cambiati così male, commenterà il film con divertita condiscendenza.

Potrebbero interessarti anche...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: